I 6 più divertenti errori linguistici degli stranieri in Italia

6-piu-imbarazzanti-errori-in-italiano dagli stranieri in italia

La confusione linguistica degli stranieri alle prese con la lingua Italiana può essere molto divertente e creare imbarazzo in chi ascolta in chi parla (se legge quest’articolo in inglese):

1. Occhio alle vocali! “PecorinO” vs. “PecorinA” non molti stranieri sanno che possono facilmente confondere un formaggio con una posizione sessuale.
2. “FicO” vs. “FicA” facile ordinare un piatto di genitali femminili, magari col prosciutto di Parma…
3. “PeNNe Amatriciana” vs. “PeNe Amatriciana”. Facile ironia? sarà ma nell’Amatriciana i piselli non ci vanno…
4. Quand’è ora di frutti di mare, sentirsi ordinare “CAZZO” e non “COZZE” mette molta allegria. Spiegato il perchè del sorriso stampato sui visi di molti camerieri.
Ah sì, i nostri amici Tedeschi ridono sempre molto della straordinaria assonanza della parola COZZE con il loro verbo KOTZEN che significa ‘vomitare’ . Yahoo.
4. “FON”. Per loro è e rimane un telefono (Phone), ma per noi è l’asciugacapelli.
5. “DAI, BASTA!”. Quasi tutti gli italiani lo usano spesso e in inglese si può tradurre con “Come on, stop it!”. Informale, amichevole, ma sicuramente non violento e aggressivo quanto può suonare in inglese (Die, Bastard! – Muori, bastardo!)
6. “CHE CULO” Vallo a spiegare tu, che non si sta ironizzando sull’estetica di un sedere (bello o brutto che sia) ma che si parla di fortuna.  “GRANDE CULO” suscita ancora più perplessità…